Mater. Dieci note sul concetto di identità.


Dopo l’evento nello spazio empolese di Filarete Art Studio, la mostra Mater. Dieci note sul concetto di identità si sposta nello spazio friulano Euroom di Fiume Veneto (PN). Riannodando legami fra ciò che si somiglia, rinsaldando fiducie pregresse in una storia dell’arte più complessa e articolata di quella tramandata, dieci artisti s’incontrano per affermare, in controtendenza rispetto alla attuale omologazione dei linguaggi artistici, la propria non rinuncia a un’idea dell’arte che mira responsabilmente a coltivare una ritrovata identità.

In epoca di globalizzazione e standardizzazione dei linguaggi artistici si torna a riflettere sul concetto d’identità in arte in quanto categoria di pensiero, e a riconoscere in esso un valore verso la ridefinizione di un’identità,individuale e collettiva,perduta o dispersa, compromessa e svilita, fondata sulla cultura del visivo. È la scommessa che vede gli artisti qui riuniti, un nucleo significativo e ben assortito di presenze da tempo attive nel panorama contemporaneo, pronti a difendere, non in solitario agone ma in una sempre più ampia e in circoscritta rosa di partecipazioni, il primato della tradizione, la sua sovrana “originalità”.


... continua a leggere

     


Questo è uno spazio pensato per l’esposizione di fotografie, ma forse è troppo piccolo per essere una galleria, troppo rigido per accogliere un’opera astratta, troppo bagnato per andarci vestiti bene, troppo pieno di sassi per camminarci. Se poi uno ama la luce, le ombre e i riflessi che cambiano, bagnarsi con l’acqua e camminare sui sassi, allora forse ci potrà trovare una galleria, un’opera d’arte astratta, una fontana, un piccolo giardino e chissà cos’altro.